HomeCulturaEgon Schiele. Ritrovata un’opera giovanile creduta perduta

Egon Schiele. Ritrovata un’opera giovanile creduta perduta

Ascolta la versione audio dell'articolo

2' di lettura

Il dipinto di 60 x 100 cm porta in basso a destra la firma di Egon Schiele e due date: quella sul retro fissa l’inizio della realizzazione al 21 aprile 1907 e quella sul fronte il completamento il 12 maggio 1907. L’artista creò dunque quel ritratto poco prima di compiere 17 anni, in un periodo in cui già frequentava l’Accademia di Belle Arti e aveva incontrato Gustav Klimt, che lo prese nel profondo la propria protezione.

Il soggetto, peraltro scelto per diversi dipinti pervenuti fino a noi, è l’agiato zio di Egon, Leopold Czihaczek, seduto al pianoforte della sua casa nel quartiere viennese di Leopoldstadt. Dopo la morte del padre di Schiele alla fine del 1904, l’uomo era diventato anche il tutore del nipote, una funzione che aveva poi dismesso nel 1910 con dure parole di biasimo per il comportamento del giovane, accusato di un noncurante rapporto col danaro.

Loading…

Notizie correlate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui