HomeEconomicaUnicredit, accordo internazionale con Allianz. I conti: agli azionisti 3,75 miliardi

Unicredit, accordo internazionale con Allianz. I conti: agli azionisti 3,75 miliardi

Ascolta la versione audio dell’articolo

UniCredit e Allianz hanno firmato un accordo quadro internazionale che getta le basi per una migliore collaborazione a favore dei clienti di entrambi i gruppi, che vantano una partnership di grande successo nel settore della bancassicurazione fin dal 1996. L’accordo – si legge in una nota – riguarda Italia, Germania, Europa Centrale e Orientale e massimizza il contributo di entrambi i partner alla futura creazione di valore.

«Questo accordo, che segna un passo avanti nell’attuazione del nostro piano, è una testimonianza di ciò che può essere realizzato attraverso una vera, forte ed efficace partnership». Così il ceo di Unicredit, Andrea Orcel in una nota sul rafforzamento della partnership con Allianz. «Mette a fattor comune le nostre migliori offerte alla clientela, l’innovazione e l’integrazione tecnologica a beneficio dei nostri clienti e di quelli di Allianz, a riprova del nostro impegno in questo settore. È un esempio di come intendiamo razionalizzare le nostre joint venture e massimizzare i benefici di tutte le partnership future», sottolinea il banchiere.

Remunerazione agli azionisti per 3,75 miliardi

Unicredit chiude il 2021 con un utile di 1,5 miliardi (era in perdita nel 2020) ma l’ultimo trimestre è in rosso per 1,4 miliardi per voci straordinarie una tantum. L’utile netto sottostante dell’intero anno è stato di 3,9 miliardi superando la guidance di 3,7 miliardi, ricavi totali a 18,0 miliardi e costi per 9,8 miliardi. Lo si legge nella nota sui conti.

La banca prevede una considerevole remunerazione degli azionisti per circa 3,75 miliardi di euro con una proposta di dividendo in contanti per circa 1,17 miliardi e riacquisti di azioni per circa 2,58 miliardi di euro. La proposta sarà presentata all’assemblea degli azionisti del prossimo 8 aprile, si legge nella nota sui conti.

Orcel: risultati eccellenti frutto cultura aziendale

«Gli eccellenti risultati del 2021 sono il frutto delle incisive azioni intraprese durante l’anno – dice il ceo di Unicredit Andrea Orcel –, del progressivo emergere della nostra cultura aziendale, della dedizione dei dipendenti e della continua fiducia dei nostri clienti. Abbiamo superato i target dell’anno per ricavi, costi e utile netto sottostante, producendo un RoTE del 7,3 per cento e una considerevole generazione organica di capitale. Riconfermiamo l’impegno ad aumentare in misura significativa i rendimenti dei nostri azionisti senza compromettere la nostra robusta posizione patrimoniale e intendiamo distribuire agli investitori, una volta ottenute le approvazioni, 3,75 miliardi complessivi, sotto forma di dividendi in contanti e riacquisto di azioni proprie», spiega Orcel a commento dei dati 2021.

Notizie correlate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui