HomeScienza e saluteFarmaceutica, Paul Stoffels nuovo Ceo Galapagos

Farmaceutica, Paul Stoffels nuovo Ceo Galapagos

Paul Stoffels è il nuovo Chief executive officer (Ceo) di Galapagos Nv a partire dal 1 aprile 2022. Ad annunciare la nomina di Stoffels è la stessa azienda, specializzata nello sviluppo e commercializzazione di small molecules con nuove modalità d’azione. Succede all’attuale Ad e co-fondatore Onno van de Stolpe che aveva già annunciato il suo ritiro. Paul Stoffels vanta un’importante esperienza nel campo della ricerca e sviluppo di molecole innovative e nel settore biotech e farmaceutico, dove ha ricoperto diversi ruoli in aree terapeutiche differenti, riferisce Galapagos in una nota.

“Siamo molto felici di poter annunciare che Paul Stoffels sarà il nostro nuovo Ceo. Vista la sua eccellente esperienza nel settore della ricerca e sviluppo così come nel management, la sua vasta rete di rapporti nel mondo farmaceutico, insieme alla sua profonda comprensione dei punti di forza e del potenziale di Galapagos, siamo convinti che Paul abbia i giusti requisiti per guidare l’azienda”, ha affermato Raj Parekh, chairman di Galapagos. “Vogliamo esprimere la nostra gratitudine e profondo apprezzamento a Onno, che ha fondato l’azienda nel 1999 e lavorato instancabilmente al suo sviluppo facendola diventare una biotech europea con una pipeline differenziata e con un primo prodotto sul mercato”.

“I miei 23 anni alla guida di questa azienda hanno rappresentato un viaggio incredibile e non potrei essere più onorato di consegnare il timone a Paul. Come fondatore e membro del board dell’azienda nei primi anni della sua vita, Paul ha una profonda comprensione delle nostre radici e di chi siamo oggi”, ha aggiunto Onno van de Stolpe. “Credo fermamente che la leadership strategica e ispirazionale di Paul, insieme alla sua grande conoscenza sia del settore farmaceutico sia di Galapagos, lo rendano il prossimo miglior Ceo, in grado di creare valore straordinario per tutti gli stakeholders, inclusi investitori, azionisti e pazienti”.

“Sono stato coinvolto da Crucell e Tibotec in prima persona nella fondazione di Galapagos nel 1999 – ha commentato Paul Stoffels – e ho seguito l’azienda lungo tutto il percorso che l’ha portata a essere una biofarmaceutica a tutti gli effetti, come è oggi. Sono attratto dalla sua cultura imprenditoriale e dal costante impegno per l’innovazione, dalle sue forti capacità di ricerca e sviluppo e dalla crescente impronta commerciale. Sono convinto che le solide risorse finanziarie e la collaborazione a lungo termine con Gilead, diano a Galapagos un potenziale unico e sono entusiasta e onorato di essere stato nominato Ceo. Voglio esprimere il mio rispetto e apprezzamento a Onno, che ha costruito con successo l’azienda, e ha portato una start-up a diventare una società indipendente e quotata in borsa. Rimarrò fedele alla missione dell’azienda di sviluppare farmaci con nuovi meccanismi d’azione per i pazienti che hanno bisogno di nuove opzioni di trattamento”.

Stoffels – riferisce ancora la nota – è stato in precedenza Vice Presidente del Comitato esecutivo e Chief scientific officer di J&J, dove ha guidato la trasformazione innovativa dell’intera azienda a partire dai programmi di ricerca e dallo sviluppo della pipeline di prodotti, scoprendo e sviluppando soluzioni ad alto impatto, compreso il vaccino Covid-19 a singola dose, realizzato in tempi record. Ancora prima è stato Chairman pharmaceuticals di J&J a livello mondiale: sotto la sua guida l’azienda ha ringiovanito in modo significativo la sua pipeline di prodotti e ha adottato un modello operativo di ricerca e sviluppo trasformativo, che ha portato al lancio di 25 medicinali innovativi in tutto il mondo. È entrato in J&J nel 2002, con l’acquisizione di Virco e Tibotec, di cui era rispettivamente Ceo e Presidente, e ha guidato lo sviluppo di numerosi prodotti innovativi per il trattamento dell’Hiv. Galapagos è stata fondata nel 1999 come joint venture tra Crucell e Tibotec e Paul è stato membro del consiglio di amministrazione di Galapagos dalla sua fondazione fino al 2002.

Stoffels ha studiato Medicina all’università di Diepenbeek e all’università di Anversa, in Belgio, e Malattie infettive e Medicina tropicale presso l’Istituto di Medicina tropicale ad Anversa.

Notizie correlate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui